Chutney di mele e zenzero Bimby

Chutney di mele e zenzero Bimby

La ricetta per il bimby del chutney di mele aromatizzato allo zenzero.

0
5439
Chutney di mele e zenzero Bimby
Chutney di mele e zenzero Bimby

L’anno scorso ho preparato il chutney di zucca e pomodori da regalare a Natale.

E visto il successo che ha avuto, quest’anno ho voluto replicare ma con una variante, le mele al posto della zucca e dei pomodori.

Andrebbe fatto riposare almeno un paio di mesi, perché letto da qualche parte che più passa il tempo e più è buono, un po’ come il vino.
Ma chi riesce a resistere? Io l’ho fatto riposare giusto una settimana e poi l’ho assaggiato: Buonissimo. 🙂

La ricetta è stata presa da un libricino che mi hanno regalato sulle conserve e con queste dosi ho riempito 4 vasetti da 250 ml. 🙂

Che ne dite? Non è un’ottima idea da regalare a Natale?
Ah dimenticavo, si accompagna perfettamente ai formaggi stagionati o agli arrosti di carne.

Alla prossima ricetta!

Nea!

VN:F [1.9.22_1171]

Ti piace questa ricetta?

Voto: 3.7/5 (7 voti totali)
Chutney di mele e zenzero Bimby, 3.7 out of 5 based on 7 ratings
  • Tempo
  • Spesa
  • Persone
    + 5
  • Difficoltà

Ingredienti

  • 450 gr di mele già pelate
  • 100 gr di cipolle (io ho usato le dorate)
  • 170 gr di zucchero di canna
  • 50 gr di uvetta
  • coriandolo in polvere q. b.
  • cannella e noce moscata q. b.
  • 2 cm di zenzero fresco
  • chiodi di garofano q. b.
  • 1 cucchiaino di sale
  • 210 ml di aceto di malto (ma va bene anche quello di vino o di mele)

Preparazione

Mettere nel boccale le mele (sbucciate e pulite) tagliate a cubetti, lo zenzero e i chiodi di garofano, tritare: 5 sec. vel. 5, aggiungere le cipolle tagliate a fettine sottili, l’uva sultanina, lo zucchero di canna, le spezie, il sale e l’aceto, salare e cuocere: 50 min. 100° Antiorario vel. 1. Controllare la cottura facendo la prova piattino e al bisogno proseguire per qualche minuto a temperatura Varoma. Invasare in barattoli sterilizzati e pastorizzare (come fare, leggi qui) per 30 minuti. Riporli al riparo della luce e dell’umidità e lasciar riposare da 1 a 3 mesi. Una volta aperti i vasetti, vanno conservati in frigo… Buon appetito!

Il mio consiglio

Io ad essere sincera non ho aspettato tutto questo tempo, ma soltanto qualche giorno, perché non ho resistito e la prova assaggio è stata superata a pieni voti. 🙂
Ottimo per accompagnare frittate o arrosti, ma anche formaggi stagionati.

NESSUN COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Registrati e/o effettua l'accesso
per stampare la ricetta!
E' gratis! :)


Per registrarti clicca sul link "Accedi" in alto a destra.

Se invece hai già effettuato l'accesso, clicca sull'icona "Stampa" in fondo alla ricetta.

Pin It on Pinterest

Share This