Marmellata di uva Bimby

Marmellata di uva Bimby

La ricetta per il bimby della marmellata di uva.

10
7995

E rieccoci qui,  nuova settimana dopo un weekend movimentato con una nuova ricetta richiesta da una fan su facebook!Ed è sulle note di “Qualcosa, qualcuno” che vi sto scrivendo… ecchecCANZONE, già! Va bè… abbassiamo il volume, lasciandola come sottofondo e torniamo alla ricetta in questione. Ed ecco accontentata Annamaria una nostra fan, ma cosa ancora più importante è che rimanga soddisfatta. La ricetta di questa marmellata è stata presa dal libro base, con la variante che quella del libro era alle prugne, ma il procedimento è esattamente quello. Molti sostengono che la marmellata d’uva, dev’essere fatta con uva da vino, ma io l’ho fatta con l’uva bianca che avevo in casa ed è venuta buonissima, peccato che ne avessi soltanto 1 kg e quindi n’è venuta poca, diciamo 1 vasetto e 1 panino. 😀 Dovevo assaggiarla, no?

Alla prossima ricetta.

Nea!

Aggiornata il: 18 Settembre 2013

VN:F [1.9.22_1171]

Ti piace questa ricetta?

Voto: 3.6/5 (16 voti totali)
Marmellata di uva Bimby, 3.6 out of 5 based on 16 ratings
  • Tempo
  • Spesa
  • Persone
    2
  • Difficoltà

Ingredienti

  • 1 kg di uva (io ho usato quella bianca)
  • 400 gr di zucchero (io ne ho messo soltanto 100 gr e ho usato quello di canna)
  • il succo di 1/2 limone

Preparazione

Lavare e tagliare a metà l’uva, togliere i semini e metterla nel boccale, frullare: 5 sec. vel.5. Aggiungere lo zucchero e il limone, cuocere: 45 min. 100° Antiorario vel. 2, nel caso risultasse troppo liquida, continuare la cottura a temperatura Varoma per il tempo necessario a farla addensare. Per controllare la densità giusta, basta mettere una cucchiaino di marmellata su un piattino, inclinarlo leggermente e se la goccia è densa e fa fatica a scendere è pronta, altrimenti proseguire la cottura per pochi minuti. Nel caso si volesse una confettura completamente liscia e omogenea: 10 sec. vel. 10. Invasare in barattoli sterilizzati e pastorizzare per 30 minuti (come, leggi qui). Si può consumare, spalmata su pane o per farcire una crostata… Buon appetito!

10 COMMENTI

  1. Ciao!
    Finalmente una ricetta senza la mela! (se volevo la marmellata di mele,
    non avrei certo fatto quella d’uva, no?) Inoltre mio padre è diabetico ma va pazzo per l’uva, quindi se glie la rubo per la marmellata (è ghiotto anche di marmellate!!!) ma glie la preparo con poco zucchero, potrà godere tutto l’anno dell’uva che produce (NEL BALCONE DI CASA!!!) senza esser troppo preoccupata dello zucchero (300g di zucchero in meno! Fantastico!).
    Grazie di cuore, Nea.
    Vedrò di provarla prima possibile anche se purtroppo non ho il bimby.. ma faccio marmellata di albicocche sin da bambinae mi è riuscita OTTIMA sia quella di pesche saturnine (tabacchiere) che quella di azuki (soia rossa).. Sono molto fiduciosa! *___*

  2. PS: ho apprezzato soprattutto il fatto che non è una di quelle ricette dove devi sbucciare o filtrare l’uva.
    Personalmente preferisco mangiare la frutta con tutta la buccia.. figurati se poi devo farla cucinare e sterilizzare!
    Semplice, veloce..
    Inoltre basta regolarsi con i tempi di cottura..
    la mia uva non è gigantesca, né particolarmente acquosa, quindi farò attenzione mentre cuoce che non diventi troppo dura o che lo zucchero caramelli troppo (anche se con 100g di zucchero sarà difficile! *_*)..

    • Ciao Aalyah, sono contenta che hai trovato finalmente la ricetta che cercavi. L’hai già provata? Ti è piaciuta? Si, anche a me piace la frutta intera, e la buccia poi se ben lavata contiene un sacco di vitamine e proprietà. Marmellata di azuki, sono proprio ignorante in materia, ma mi ispira. Aspetto tue notizie. ciao. 😉

  3. ciao volevo sapere come fare a togliere i semini all’uva nera quella da vino piccolissima in poche parole l’uva abruzzese grazie aspetto una vostra risposta a breve

    • Ciao Carla, ho trovato l’alternativa per te, visto che gli acini sono troppo piccoli, tu cuocili senza togliere i semini e poi a fine cottura passi tutto nel passa verdure. Prova e fammi sapere. 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Registrati e/o effettua l'accesso
per stampare la ricetta!
E' gratis! :)


Per registrarti clicca sul link "Accedi" in alto a destra.

Se invece hai già effettuato l'accesso, clicca sull'icona "Stampa" in fondo alla ricetta.

Pin It on Pinterest

Share This